Il calendario perpetuo nella sua forma più bella

Presentato per la prima volta nel 2005, il L.U.C Lunar One è diventato nel corso degli anni uno degli indiscussi modelli di punta della collezione Haute Horlogerie Chopard.

Il merito è diviso equamente tra le sue due caratteristiche principali: la prima è la perfezione della meccanica, l’attento uso delle finiture, la perfetta architettura di tutti i componenti, che raggiungono così un equilibrio tecnico invidiabile; la seconda, perfettamente comprensibile anche dell’utilizzatore meno esperto, è che si tratta di un orologio indiscutibilmente bello. Attenzione, la bellezza non è una caratteristica da sottovalutare, non è un caso se praticamente tutti i segnatempo oggi da collezione sono anche, spesso soprattutto, piacevoli da indossare anche a distanza di decenni. Torniamo al nostro Chopard.

Tornando a quanto detto in precedenza, la particolare posizione che l’orologio occupa all’interno delle collezioni L.U.C ha spinto Chopard a proporre il Lunar One in una versione assolutamente inedita: una serie limitata a cento esemplari con cassa interamente realizzata in platino. Il platino 950, il metallo inalterabile più nobile che esista, presenta un colore grigio neutro e scuro. La cassa di 43 mm di diametro è satinata verticale sui fianchi e lucida sulla lunetta e sulle anse, creando un effetto di superficie che accentua l’impressione di rilievo.

La cassa si abbina perfettamente al quadrante, realizzato su più livelli, per regalare profondità e fisicità alla visualizzazione delle ore. La superficie è di un blu scuro molto attuale ed elegante. La decorazione a raggi di sole parte dal logo che si trova a ore dodici. Questa firma delle collezioni L.U.C è un elemento sul quale lo sguardo cade naturalmente e, con il suo colore bianco, risalta sul resto del quadrante. Le indicazioni del calendario perpetuo occupano un livello più basso e sono valorizzate dal cerchio bisellato che le incornicia.

Al suo interno troviamo il calibro 96.13-L, uno dei fiori all’occhiello di Chopard Manufacture. Il suo calendario perpetuo indica sempre la data corretta qualunque sia la lunghezza del mese e senza temere le eccezioni di febbraio. Si distingue per le sue fasi lunari uniche. Non si tratta, infatti, di un semplice disco che ruota sotto il quadrante bensì di una complessa serie di componenti che, oltre a visualizzare l’esatta fase lunare, imita la corsa dell’astro notturno nel cielo. Questa visualizzazione, calibrata dagli orologiai più espertio, vanta una precisione astronomica. Solo dopo centoventidue anni si evidenzierà uno scarto di un giorno rispetto al vero ciclo lunare e solo allora occorrerà procedere a una regolazione.

 

Lo stile tutto italiano che vince nel mondo
Un crono automatico tutto da scoprire

Potrebbe interessarti anche

Menu