HYT fluidi + meccanica

di MATTIA ARRIGONI

HYT nasce da una domanda. Il tempo scorre e acquisisce significato solo attraverso il suo contenuto.

Quindi perché limitarne la misura all’indicazione del momento attuale, in splendido isolamento, con lancette appuntite o fuggevoli indicazioni digitali?

Convinto che questa ribellione dovesse suscitare scalpore, un think-tank multidisciplinare si accinse così a creare un orologio che connettesse visivamente passato, presente e futuro.

La risposta di HYT è un orologio che supera la forza di gravità per indicare lo scorrere del tempo mediante liquidi.

La tecnologia più avanzata si è ispirata alla filosofia per rispecchiare la fluidità intrinseca del tempo.

HYT Rappresenta il perfetto sposalizio tra l’uso dei fluidi e la meccanica.

Il resto è storia. Ad essere precisi, la storia inizia 3.400 anni fa, con le clessidre idriche, o orologi ad acqua, dei Faraoni.

Queste clessidre, chiamate in inglese anche “ladri d’acqua”, trasportavano H2O da un contenitore all’altro per misurare il tempo trascorso o “rubato”.

Questa significativa visualizzazione del passare del tempo sembrava essere scomparsa, fino a quando, nel 2012, HYT non introdusse una innovazione scientifica, inventando un orologio da polso che integrava un modulo fluidico brevettato.

Un liquido colorato documenta il passato recente; un liquido trasparente indica il futuro prevedibile.

Il loro punto di incontro è un menisco, vale a dire il momento attuale.

HYT blue fluid

Oggi HYT è un ecosistema che coniuga scienza, filosofia, arte e design.

Un team apposito di 43 persone, con sede a Neuchâtel, al centro della regione dell’orologeria tradizionale svizzera, trasforma ili tempo liquido in tempo reale.

Questi orologi essenziali integrano armoniosamente un movimento orologiero meccanico che innesca la propulsione del fluido, dando un senso al tempo – continuamente.

 

Orologeria HOT – ULYSSE NARDIN VOYEUR
A.LANGE & SÖHNE – TRIPLE SPLIT

Potrebbe interessarti anche

Menu