Riflettori puntati sul Day-Date

Il prossimo 5 settembre a Roma, Rolex presenterà una speciale mostra per celebrare l’Oyster Perpetual Day-Date 40 presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, nell’ambito di “Hollywood Icons. Fotografie dalla Fondazione John Kobal”.

L’Oyster Perpetual Day-Date, il modello più prestigioso di Rolex, è noto anche come “l’Orologio dei Presidenti”, perché negli anni è stato indossato da capi di stato e altri illustri personaggi. Quando fu presentato, nel 1956, il Day-Date rappresentava l’apice dell’orologeria del tempo, con la funzione calendario che, oltre alla data, indicava il giorno della settimana riportato per intero in un’apposita finestrella. La nuova generazione è stata lanciata nel 2015.

I visitatori sono invitati a scoprire la storia e la tecnologia che si celano dietro al Day-Date, raccontate su pannelli, inseriti in un’apposita struttura che si ispira all’iconico bracciale President, specifico del modello. Oltre a video 3D interattivi, foto d’archivio e l’immagine esplosa di un movimento, saranno esposti anche alcuni modelli rappresentativi della nuova collezione.

L’ultimo Day-Date in ordine di tempo presenta un design più moderno, con una cassa di 40 mm e un movimento meccanico di nuova generazione, il calibro 3255, che definisce un nuovo standard di prestazioni cronometriche. Esso riconsidera il significato di Cronometro superlativo introdotto da Rolex verso la fine degli anni ‘50 dello scorso secolo, un attributo emblematico per un orologio ritenuto un simbolo di eccellenza e prestigio.

Il calibro 3255 è un formidabile esempio della tecnologia orologiera più avanzata. Coperto da quattordici brevetti, quest’innovativo movimento vanta migliorie fondamentali in termini di precisione, riserva di carica, resistenza agli urti e ai campi magnetici, facilità d’uso e affidabilità. È dotato del nuovo scappamento Chronergy brevettato da Rolex, che concilia alto rendimento energetico e grande affidabilità.

Il nuovo Day-Date è disponibile esclusivamente in platino 950 o in oro giallo, bianco o Everose 18 carati, con diversi nuovi quadranti raffinati ed elaborati, veri e propri tratti distintivi di quest’evoluzione.

Vacheron Constantin Métiers d’Art Villes Lumières
A Roma il Maestro di Eleganza e di Potere firmato Rolex

Potrebbe interessarti anche

Menu